Pinto: Cosa è possibile fare se nonostante la condanna lo stato non paga

Il decreto di condanna emesso nei confronti dello Stato è immediatamente esecutivo, pertanto è possibile dar corso alla procedura di esecuzione forzata qualora questi non provveda spontaneamente ad ottemperare alla condanna inflittagli dalla Corte d’Appello. La circostanza in cui nonostante il riconoscimento dell’Indennizzo lo Stato Italiano provvedeva alla effettiva liquidazione diversi anni dopo è cosa nota, ma per fortuna in data 18 maggio 2015 è intervenuto un accordo tra il Ministero di Giustizia e la Banca d’Italia per circoscrivere l’arretrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.