Pinto: Qual è la ragionevole durata del processo

La durata del tempo “ragionevole” deve tenere in considerazione diverse circostanze tra cui la complessità del procedimento ed il comportamento delle stesse parti e del giudice. Sicché l’eccessiva domanda di risarcimenti ha spinto il legislatore ha riformare la materia apportando numerose modifiche, introdotte dal D.L.8 aprile 2013, n. 35, convertito con modificazioni nella L. 6 giugno 2013, n. 64 e dal D.L. 22 giugno 2012, n. 83, con modificazioni nella L. 7 agosto 2012, n. 134. Tutte quest...
Di più

Guida al procedimento di sovraindebitamento – Liberati dei debiti

liberta-finanziaria
La Legge n. 3/2012 introduce per la prima volta nel nostro ordinamento precise procedure di composizione della crisi nei confronti di soggetti non fallibili. I titolari di P.Iva, di piccole e medie imprese, anche agricole, non assoggettabili a fallimento (nonché i privati, garanti e fidejussori di società fallibili) in difficoltà da sovraindebitamento potranno trovare accordi con i propri creditori, realizzando un piano di lavoro con il sostegno di organismi e professionisti indicati dal Trib...
Di più

Guida alla Legge Pinto – Ottieni il tuo Equo Indennizzo

lumaca
La Legge Pinto (dal redattore del progetto di legge, Michele Pinto o legge 24 marzo 2001, n. 89) disciplina il diritto di chiedere un EQUO INDENNIZZO per il danno, patrimoniale o non patrimoniale, subito per l'irragionevole durata di un processo. Con questa legge il legislatore nazionale ha recepito nel nostro ordinamento i principi dell’articolo 6 della Convenzione europea, nella parte in cui si garantisce la ragionevole durata del processo. La CEDU, Corte Europea dei diritti dell'uomo, h...
Di più

Sei parte in un processo senza fine ? Ottieni l’equo indennizzo (ex PINTO) !

Tra le cause che allontano maggiormente gli investitori stranieri dal nostro paese, è richiamata spesso la giustizia, il cui esercizio in Italia ha oramai le caratteristiche di un telefilm giallo a puntate in cui si conosce l'inizio ma non si immagina quando possa finire. I tempi sono biblicamente lunghi nonostante persino i padri costituenti, conoscendo forse le tendenze autodistruttive dell'italiota, si fossero preoccupati di garantire il diritto ad un procedimento celere. Tutti i titolari d...
Di più

Pinto: cause di esclusione al diritto di equo indennizzo

I tempi della giustizia italiana sono biblicamente lunghi. Tutti i titolari di Small – Business si trovano spesso a dover fare i conti con processi senza fine. La legge 89 del 24 marzo 2001, infatti, ha recepito i principi della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali in relazione al mancato rispetto del termine ragionevole di durata dei processi, di cui all’articolo 6, paragrafo 1, della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle ...
Di più

Legge Pinto: Paga la banca d’Italia entro 120 giorni

Il Direttore generale della Banca d’Italia, Salvatore Rossi, e il Capo del Dipartimento per gli affari di giustizia, Antonio Mura, il 18 maggio 2015 hanno firmato un accordo di collaborazione finalizzato ad accelerare i tempi per il pagamento da parte dello Stato degli indennizzi ai cittadini lesi dall’eccessiva durata dei processi (legge n. 89 del 2001, cosiddetta legge Pinto). Se non hai idea di cosa si sta parlando, suggerisco caldamente di leggere prima di continuare questa scheda. L'a...
Di più

Il decreto Legge n. 83 del 2015 modifica l’atto di precetto

Dal 27 giugno 2015, con il decreto legislativo 83/15, all'art. 13, viene introdotta l’ennesima modifica al processo civile ed in particolare al Libro III dedicato alle procedure esecutive. Il d.l. 83/15 introduce l’obbligo di avviso del debitore in merito alla possibilità di richiedere l'intervento di un organismo di composizione (o con l’aiuto di un professionista nominato dal giudice) per concludere con i creditori un accordo di composizione della crisi o un piano del consumatore. Subisc...
Di più

Perdita di efficacia degli atti di costituzione di fondo patrimoniale, di donazione, di trust e di vincoli in genere

Il giorno 27.6.15 è entrato in vigore il d.l. 83/15, nel silenzio generale, quasi in sordina, esso spazza via diritti da sempre previsti nel nostro ordinamento giuridico. Senza che si possa fare una valutazione a caldo, è comunque necessaria una riflessione, tanto più che per introdurre queste importanti novità è stato scelto uno strumento, il decreto legge, che il costituente ha legato a situazioni contingenti di necessità ed urgenza. Ebbene, prima del 27.6.2015, la costituzione di  fondi p...
Di più

Il Consiglio dei Ministri del 23 Giugno 2015

Il Consiglio dei Ministri, nel corso della riunione del 23 giugno 2015, ha approvato un pacchetto di misure urgenti in materia bancaria, fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento dell’amministrazione giudiziaria. Qui di seguito riporto i verbali. Questioni Dibattute GIUSTIZIA PER LA CRESCITA Misure urgenti in materia fallimentare, civile e processuale civile e di organizzazione e funzionamento dell’amministrazione giudiziaria (decreto legge 83/2015...
Di più